San Valentino e l’amore secondo Gigi d’Agostino

📌 14 Febbraio 2021

Risultato immagini per love

C’è chi lo considera una seccatura, chi una trovata commerciale, ma comunque la gran parte delle coppie festeggia San Valentino. Chiunque sa che la parte della vita “alla ricerca dell’amore” è decisamente impegnativa, quindi in fin dei conti vale la pena ricordarla. E non importa come la pensiate o in che situazione vi trovate. Sono secoli che la parola “amore” riempie le pagine dei libri e delle canzoni. E tra i cantanti che ascolto sempre volentieri c’è il “vecchio” Gigi d’Agostino, che parlando di uno tra i suoi più famosi successi ha detto: «L’amour toujours non è il titolo di un album o di una canzone, ma un modo di essere; l’amore è un modo di porsi.»

L’amore è un modo di porsi. Che bellezza! La definizione più universale dell’amore, che racchiude tutti i tipi di amore che conosciamo in una manciata di parole. Perché l’amore non è solo quello romantico, ma è anche quello che proviamo per la nostra famiglia, per i nostri figli, per il nostro cane, per quella passione che amiamo.

Ma San Valentino, si sa, è la festa degli innamorati. E a chi non è mai capitato di innamorarsi? Ma soprattutto, qual è la differenza tra l’essere innamorati e l’amore?
C’è un po’ questo mito: qualcuno paragona l’amore a una malattia, che prima ti prende e poi svanisce quando “guarisci”… E sicuramente ci sarà anche chi mi può confermare che è così, soprattutto tra le coppie più longeve 😂. Vediamo perché.

👉🏼 All’inizio siamo attratti da un partner di cui non sappiamo nulla, ma che ci attrae per motivi sconosciuti. Secondo le ricerche, ci vogliono dai 90 secondi ai 4 minuti per decidere se siamo o no attratti da una persona. E se l’attrazione non scatta immediatamente, non preoccupatevi: si stima che in circa il 20% dei casi, i coniugi non si piacevano all’inizio: hanno iniziato a “ingranare” negli incontri successivi.

👉🏼 Quando siamo innamorati circolano i famosi “ormoni dell’amore” e così da un lato siamo euforici, e dall’altro siamo attenti a tutto: ci allarmiamo se il partner non ci presta attenzione o se non ci risponde. Questi 6/8 mesi restano impressi nella memoria della coppia come quelli più belli e intensi. Ma la realtà è che non riusciamo mai a vedere l’altra persona con chiarezza: la vediamo sempre un po’ più simile a come la vorremmo noi, e un po’ meno a ciò che lei (o lui) è in realtà.

👉🏼 L’innamoramento però prima o poi finisce e, se tutto va bene, cede il posto all’amore. L’amore inizia quando ci rendiamo conto che l’altro è diverso da noi, che non sarà mai come lo avevamo pensato (e desiderato) ma lo apprezziamo lo stesso, per come è adesso. Nell’amore sono l’intimità e l’impegno a prevalere.

🔍 A seconda della loro “età”, è diverso probabilmente anche il modo in cui le coppie intendono San Valentino.

• Per una coppia fresca, appena formata, fare e ricevere un regalo a San Valentino vuol dire confermare il loro legame, a se stessi e a tutto il mondo.

• Nella coppia consolidata l’innamoramento degli inizi ha lasciato posto all’amore e alla convivenza quotidiana, e spesso non sentiamo più quel bisogno di “materializzare” il legame con un dono, perché la relazione è stata già confermata a sufficienza, dal tempo e dai fatti. E se sicuramente è difficile (e raro) ritrovarsi innamorati tutti i giorni come il primo, San Valentino potrebbe però essere l’occasione buona per ritornare ad esserlo, per riconoscersi, per ricordarsi quale sentimento ha creato il vostro legame.

👉🏼 Ma per finire io oggi festeggerei anche tutti gli altri, quelli che l’amore non ce l’hanno (per scelta o per “obbligo”). Ognuno di noi è unico e va rispettato nel proprio desiderio di compagnia o di solitudine. Per i single poi il 2020 è stato un anno piuttosto difficile, dal momento che la chiusura di bar, palestre, ristoranti, e di tutti i punti d’incontro si è tradotta nell’impossibilità di fare nuove conoscenze e di imbattersi nell’anima gemella. E allora, per una volta, sentitevi legittimati a farvelo da soli, un bel regalo. Che poi si sa, gli auto-regali sono sempre i più azzeccati! 😉

© G. Manoni


Ascolta anche l’intervista dove ne parlo, è qui sotto! 👇🏼

Classificazione: 1 su 5.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: