Una storia vera su come lo stress può influire sulla tua vita

Da un po’ di tempo a questa parte, sei diventato impaziente e nervoso.

Ti agiti facilmente. Hai sbalzi di umore imprevedibili: il tuo stato d’animo cambia velocemente, passa da una tranquillità incrollabile alla rabbia in pochi minuti. È come se i tuoi freni emotivi si fossero indeboliti.


Percepisci su di te un enorme senso di pressione, ti senti teso: a volte, temi di essere sul punto di esplodere.

Non sopporti più nessuno. Per questo motivo ti rendi conto che starti vicino non è facile. Così, a volte, non sopporti più neanche te stesso. Ovviamente questo non ti aiuta: ti senti impotente. Vorresti cambiare le cose ma ogni tentativo, ogni sforzo non è abbastanza. Ogni tanto pensi non ci sia nessun significato nel vivere. Ti senti infelice, ma senti anche di non avere un valido motivo per esserlo.


Ti accorgi di aver perso l’interesse e l’entusiasmo per le attività che porti avanti, dal lavoro al tempo libero; che prima svolgevi con piacere, impegno e dedizione.

Anche attività semplici e di routine sono diventate pesanti. Non hai più voglia di uscire, non hai più voglia di lavorare e vorresti mollare tutto. Senti addosso un senso di solitudine e a volte pensi che scappare via sarebbe l’unica soluzione. Sul lavoro ultimamente hai problemi anche a pensare in maniera chiara, prendere una decisione sembra impossibile. Spesso dimentichi qualche lavoro in ufficio. Dimentichi le cose facilmente, e non riesci più a rimanere concentrato su quello che stai facendo. Hai difficoltà a portare a termine le cose.


Ti senti stanco continuamente, sei sempre affaticato, i tuoi livelli di energia sono diminuiti notevolmente.

Un dubbio ti assilla: ti chiedi continuamente se sia normale sentirsi così stanchi, anche senza aver fatto grossi sforzi. Che cosa ti sta succedendo? Sei convinto ci sia qualcosa in te che non va come dovrebbe. Per questo ti preoccupi costantemente. La notte non riposi più come vorresti. Hai difficoltà a prendere sonno, oppure ti svegli con la sensazione di non aver riposato a sufficienza.


Hai sempre mal di testa. C’è sempre qualcosa che non va.

A volte avverti il cuore accelerare improvvisamente, battere più forte del normale. Tutto questo ti fa pensare di avere qualche problema di salute, ma nonostante gli sforzi per non pensarci o per rassicurarti, dicendoti che è tutto normale e che sono solo stupidaggini che dici a te stesso, nonostante tutto in fondo ne sei terrorizzato. Potresti anche aver notato un aumento nella caduta dei capelli, oppure essere andato incontro a variazioni di peso.


🖐🏼🖐🏼🖐🏼 Non ti sta succedendo niente di irrimediabile. Non esploderai e non impazzirai. Ma ci sono alcune cose che dovresti sapere. Te le spiego nel video qui sotto: 👇🏼



Riassumendo:

👉🏼 Quando lo stress diventa cronico, il principale adattamento fisico dell’organismo avviene a livello dei muscoli, che aumentano il loro stato di tensione.

Di conseguenza, il prolungarsi delle situazioni di stress conduce a rigidità, contratture croniche e cefalea muscolo tensiva (mal di testa). Molte persone accusano anche dolori al collo e alle spalle.


👉🏼 Sotto stress, il corpo cambia inoltre il proprio assetto ormonale,

e mobilita la produzione di ormoni specifici che servono da un lato a sopportare meglio la situazione stressante, ma dall’altro sopprimono alcune specifiche funzioni biologiche. Ecco perché, in situazione di stress cronico, si possono avere problemi alla digestione e nella qualità del sonno.


👉🏼 Infine, l’organismo risponde allo stress anche attraverso il sistema nervoso.

Quando lo stress diventa cronico, il nostro sistema nervoso “paga lo scotto” con mancanza di lucidità, tachicardia e vertigini/sbandamenti.


Lo stress acuto è una condizione fisiologica normale, che indica (pensa!) un buon funzionamento dello stato di salute dell’individuo.

🖐🏼🖐🏼🖐🏼 Ma quando lo stress diventa cronico, allora è tutta un’altra storia. Lo stress cronico è una condizione anomala che, se trascurata, provoca problemi di salute, infiammazioni e malattie più gravi.

Nella maggior parte dei casi un’alimentazione sana e l’esercizio fisico regolare aiutano, ma non bastano. Gran parte delle nostre reazioni fisiche dipendono dalla nostra valutazione psicologica degli eventi. Un percorso può essere fondamentale per capire cosa ha motivato questo squilibrio, oltre che per aiutarti a gestire i conflitti dovuti allo stress.

📞 (+39) 340 655 76 13

G. Manoni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: